Sentieri panoramici tra Santa Croce e Sistiana

 Durata: 3

 Periodo consigliato: da marzo a novembre

 Difficoltà: media

DESCRIZIONE. Dalla località di Santa Croce si può giungere fino a Sistiana (nei pressi del Borgo San Mauro) attraverso un lungo crocevia di sentieri carsico-costieri, seguendo i segnavia del CAI numero 1 e 23.  Questi sentieri, che si intrecciano tra loro, sono conosciuti con diversi nomi a seconda del tratto specifico che percorrono: Sentiero Tiziana Weiss, Sentiero della Salvia, Sentiero dei Pescatori e Sentiero Kugy o delle Vedette.
APPROFONDIMENTO. Da Santa Croce parte il sentiero dedicato all’alpinista e naturalista triestina Tiziana Weiss, morta a ventisei anni tragicamente nel 1978 sulle Pale di San Martino. Il sentiero attraversa un ambiente boscato (Bosco Babiza) che permette di giungere nei pressi della vedetta Liburnia, un tempo torre piezometrica a servizio della rete idrica della città di Trieste. Da questa vedetta si gode di uno splendido panorama sia sul Carso interno italiano e sloveno sia sul Golfo di Trieste, dalla costa slovena fino a Grado e talvolta  risulta visibile anche Lignano. Dalla vedetta Liburnia si procede poi percorrendo un tratto del Sentiero della Salvia, anch'esso con scorci costieri di grande bellezza. Nei pressi della scuola media slovena, in località Aurisina Cave, si incontra il Sentiero dei Pescatori che, poco dopo il ponte sulla ferrovia, si lascia per seguire il sentiero che correre sull'altopiano, attraversando numerose pietraie. Qui ben visibili sono le forme di carsismo superficiale che caratterizzano, con scannellature, fori e vaschette di corrosione, le rocce calcaree lungo questo tratto, noto come Sentiero Kugy o Sentiero delle Vedette. Tra queste, molto panoramica risulta la vedetta Tiziana Weiss, una terrazza in pietra esposta sul ciglione. Da qui si continua fino a giungere alla torre piezometrica di Sistiana, attualmente utilizzata dall'acquedotto della Provincia di Trieste. La parte terminale del sentiero è nota anche come Percorso delle Cave, in quanto si incontrano diverse attività estrattive di pietra calcarea, nonché i resti di una casa romana del II secolo a.C. e di alcune antiche cave ormai abbandonate.

Che specie hai visto?




Hai visto altro? Segnalacelo!

Ti è piaciuta l'escursione?