Cerianto

Cerianthus membranaceus (Spallanzani, 1784)

Il cerianto assomiglia ad un grande anemone di mare; il suo polipo è solitario e porta nella parte superiore più di 200 tentacoli urticanti suddivisi in più corone. I tentacoli esterni possono misurare 20cm e hanno colori assai variabili, mentre i tentacoli della corona interna, che circondano la bocca, sono più corti e di colore diverso da quelli esterni. In caso di pericolo l'animale può ritirarsi rapidamente all'interno di una struttura tubulare che l'animale stesso produce secernendo del muco. Questa sostanza solidificando a contatto con l'acqua può inglobare anche particelle di sabbia e fango e quindi risulta particolarmente resistente ed elastica. Il cerianto è una specie sciafila normalmente presente sui fondi molli (sabbia o fango) dove l'idrodinamismo è flebile.

Condividi la tua esperienza