aquila di mare

Myliobatis aquila (Linnaeus, 1758)

Si tratta di una razza facilmente identificabile grazie al suo muso prominente e al rostro arrotondato (da cui il nome aquila di mare). Gli occhi sono in posizione laterale e un po' sporgenti. La bocca e le 5 paia di fessure branchiali sono in posizione ventrale. La livrea dorsale è bruna o nera mentre il ventre è bianco. Le due grandi ali appuntite sono formate dalle pinne pettorali che nel loro complesso danno all'animale la forma di una losanga. Le due pinne ventrali sono in posizione arretrata e hanno una forma quadrangolare e nel loro complesso assomigliano ad un “alettone di coda”. La coda vera e propria ha la forma di un frustino, stretto e lungo e presenta una spina dorsale munita di ghiandola velenifera. Può essere lunga più di un metro e mezzo con “un'apertura alare” di un metro. Può essere lunga più di un metro e mezzo con “un'apertura alare” di un metro. Nuota preferibilmente vicino al fondo ma è possibile incontrarla anche in acqua libera vicino alla superficie.

Condividi la tua esperienza